STATUTO

Art. 1 - Costituzione della società

Per la pratica e la diffusione del tiro con l'arco è costituita la Società Sportiva denominata COMPAGNIA ARCIERI SANTA MARIA DE' PRA'.1 La Società ha sede in Ponso ed opera senza fini di lucro.

 

Art. 2 - Ammissione alla Società

Le persone che nei modi e per i fini della Società praticano o intendono praticare il tiro con l'arco, possono chiedere di far parte della Società. La domanda, redatta su apposito modulo, deve essere inoltrata in segreteria e sarà vagliata dal Consiglio Direttivo. Detta domanda dovrà essere accompagnata dai seguenti documenti: a) Certificato medico per la pratica sportiva non agonistica; b) Quietanza della quota di affiliazione.

 

Art. 3 - Appartenenza alla Società

I Soci regolarmente iscritti, hanno diritto alla tessera sociale che vidimata annualmente consente l'accesso alle strutture e l'uso dei beni della Società secondo i regolamenti emanati dal Consiglio Direttivo. I Soci all'atto della affiliazione accettano incondizionatamente il presente Statuto e il Regolamento Sociale.

 

Art. 4 - Scioglimento del vincolo sociale

I soci uscenti sono tenuti a soddisfare tutte le eventuali pendenze di natura economica contratte con la Società. I Soci che intendessero rinunciare alla loro appartenenza alla Società debbono darne comunicazione scritta al Consiglio Direttivo almeno 60 giorni prima della fine dell'esercizio annuale corrente. In caso contrario essi sono tenuti al pagamento dell'intera quota sociale per l'anno successivo e la Società provvederà all'automatica riaffiliazione. Un socio cessa di far parte della Società per: a) Dimissioni deliberate a norma dello Statuto; b) Grave inadempienza agli obblighi sociali previsti; c) Mancato pagamento della quota sociale.

 

Art. 5 - Obbligazioni sociali

Per le obbligazioni sociali rispondono il fondo comune e nel caso di insufficienza di questo i Soci ciascuno individualmente e sino ad un massimo di Lire 50.000 (cinquantamila)2 per ogni esercizio (1/1 - 31/12).

 

Art. 6 - Strutture sociali

Sono ammessi alla frequenza delle strutture sociali i Soci che siano in regola con il pagamento della quota annuale di affiliazione, la quale dovrà essere versata alla Segreteria entro e non oltre il 15 Novembre di ogni anno. Tutti i versamenti ritardati saranno gravati di mora per l'importo fissato annualmente dal Consiglio Direttivo. Sono inoltre ammessi i tesserati FITARCO non soci della Compagnia Arcieri Santa Maria de' Pra' dopo regolare richiesta alla segreteria e nel rispetto del regolamento interno.

 

Art. 7 - Organi della Società

Sono organi della Società: a) L'assemblea dei Soci; b) Il Consiglio Direttivo, eletto dall' Assemblea dei Soci; c) Il Presidente, eletto dal Consiglio Direttivo; I Revisori dei Conti; eletti dai Soci; e) Gli organi di gestione specializzati; nominati secondo le necessità del Consiglio Direttivo.

 

Art. 8 - Assemblea dei Soci

L'Assemblea dei Soci è il massimo organo della Società. Può essere convocata in seduta ordinaria o straordinaria. Hanno diritto di partecipare all'Assemblea tutti i Soci. L'Assemblea nominerà per alzata di mano un Presidente della seduta. Hanno diritto di voto i Soci maggiorenni che risultino in regola con il pagamento della quota annuale per l'anno in cui si svolge l'Assemblea. Nelle Assemblee elettive sono ammesse deleghe, un Socio peraltro non può essere portatore di più di una delega. Allo scadere del quadriennio olimpico l'Assemblea elegge il Consiglio Direttivo che provvede all'immediata nomina del Presidente. Tutte le cariche hanno durata quadriennale. L'Assemblea si riunisce almeno una volta l'anno su convocazione del Consiglio Direttivo. L'Assemblea è chiamata a deliberare con cadenza annuale sulla relazione tecnico morale finanziaria del Consiglio Direttivo. La mancata approvazione della relazione costituisce motivo di decadenza del Consiglio Direttivo e del Presidente, i quali restano in carica per l'ordinaria amministrazione fino all'elezione dei nuovi Organi Sociali

 

Art. 9 - Assemblea Straordinaria

L'Assemblea Straordinaria può essere convocata su iniziativa del Presidente e/o della metà più uno dei Consiglieri. Tale Convocazione può essere richiesta al Consiglio anche dalla metà più uno dei Soci aventi diritti di voto. Le modalità di convocazione sono le medesime dell'Assemblea Ordinaria. L'Assemblea è valida con la presenza dei 3/5 dei Soci aventi diritto di voto. In caso di scioglimento della Società non saranno ammesse deleghe alla votazione. L'Assemblea Straordinaria delibera sui seguenti argomenti: a) Modifiche dello Statuto; b) Conferimento di cariche ed onorificenze; c) Scioglimento della Società; d) Nuove elezioni di componenti del Consiglio Direttivo decaduti prima della scadenza naturale; e) Ogni altro argomento posto all'ordine del giorno.

 

Art. 10 - Votazioni in Assemblea

Le Votazioni in Assemblea possono avvenire a discrezione del Presidente dell'Assemblea per alzata di mano, per appello nominale, o per voto segreto. Il voto segreto è obbligatorio per l'elezione degli Organi Sociali. L'Assemblea nomina in caso di voto segreto tre scrutatori per il controllo delle schede ed il calcolo dei voti.

 

Art. 11 - Ordine del giorno

L'ordine del giorno è compilato dal Consiglio Direttivo che lo invierà ai Soci almeno 30 giorni prima della data di convocazione. E' facoltà dei Soci fare richiesta di inserimento di un argomento all'ordine del giorno inviando domanda 15 giorni prima della data di convocazione. Tale richiesta deve essere sottoscritta da almeno 5 Soci.

 

Art. 12 - Requisiti di eleggibilità

Per essere eletti alla cariche Sociali è necessario: a) Aver raggiunto la maggiore età; b) Non avere pendenti condanne per atti dolosi; c) Non essere assoggettati da parte del CONI o dalle federazioni sportive affiliate a squalifica o inibizioni complessivamente superiori ad un anno; d) Essere tesserati al momento della presentazione della candidatura da almeno un anno presso la Società.

 

Art. 13 - Elezione degli organi sociali

Le candidature alle cariche sociali devono essere comunicate alla segreteria almeno due mesi prima della fine dell'ultimo anno del quadriennio olimpico. Nei casi di rinnovo anticipato di cariche elettive le candidature saranno proposte entro quindici giorni precedenti la data di convocazione della Assemblea Straordinaria necessaria. Il segretario provvederà ad inviare ai Soci l'elenco delle candidature. L'Assemblea si potrà esprimere solo su questo elenco. Per l'elezione dei Consiglieri le preferenze dovranno essere espresse su un massimo di sette candidati. Risultano eletti i candidati che ottengono il numero maggiore di preferenze nell'ordine. In caso di parità di voti tra due o più candidati che ne comporta l'eventuale esclusione si procederà ad una votazione di ballottaggio solo tra questi candidati. Nel caso di vacanza, a qualsiasi titolo, di consiglieri purché in numero inferiore alla metà degli eletti si procederà alla integrazione del Consiglio chiamandovi a far parte i primi dei non eletti purché abbiano ottenuto nell'elezione almeno la metà più uno dei suffragi dell'ultimo eletto, in caso contrario si procederà alla convocazione dell' Assemblea Straordinaria per il reintegro delle cariche nei termini e nei modi previsti dal presente Statuto.

 

Art. 14 - Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo viene eletto dall'Assemblea ed è composto da un massimo di sette ed un minimo di cinque Consiglieri tra e dei quali viene eletto il Presidente della Società. Eventuali incarichi dei consiglieri sono stabiliti dal Consiglio stesso che inoltre nomina i Vicepresidenti. E' facoltà del Consiglio invitare a riferire, su argomenti specifici, persone che non ne facciano parte. Il Consiglio si riunisce su convocazione del Presidente o su richiesta di almeno tre Consiglieri. Le deliberazioni sono prese a maggioranza semplice, in caso di parità prevale il voto del Presidente. Verrà tenuto verbale delle riunioni di Consiglio. Il Consiglierei che, salvo cause di comprovata forza maggiore, non intervenga per tre volte, anche non consecutive alle riunioni nell'arco dell'anno, decade automaticamente. Il Consiglio ha il compito di attuare le decisioni dell'Assemblea e di assicurare la gestione della Società. In particolare sono di sua competenza: a) La nomina del Presidente; b) La nomina di un Vicepresidente; c) La nomina del Dirigente Responsabile; d) La nomina del segretario; e) L'approvazione delle domande di affiliazione; f) La delibera dei bilanci; g) L'approvazione del calendario agonistico; h) La stesura dei programmi tecnici; i) La determinazione delle quote sociali; l) Quant'altro necessario alla gestione sociale.

 

Art. 15 - Presidente

Il Presidente ha la rappresentanza della Società ed è responsabile congiuntamente al Consiglio nei confronti dell'Assemblea e della Federazione. In caso di suo impedimento definitivo il Vicepresidente convoca il Consiglio Direttivo entro 15 giorni per l'eventuale cooplazione del Consigliere e la nomina del nuovo Presidente.

 

Art. 16 - Revisore dei conti

I Revisori dei conti, massimo due, vengono eletti dall'Assemblea ed anno compiti di controllo sui bilanci preventivi e consuntivi della Società. I Revisori dei conti relazionano sulle attività economiche durante l'Assemblea ordinaria.

 

Art. 17 - Decadenza ed impedimenti

Congiuntamente al Consiglio decadono tutti gli organi da esso nominati. Il Presidente ed il Consiglio decadono: a) Per mancata approvazione da parte dell'Assemblea della relazione tecnico morale finanziaria; b) Per dimissioni o decadenza anche non contemporanea della metà più uno dei componenti del Consiglio eletto.

 

Art. 18 - Finanziamento

La Società provvede al conseguimento dei suoi scopi con i proventi delle quote di affiliazione e con i contributi del CONI e della FITARCO. Eventuali altri contributi da Enti pubblici, sponsorizzazioni e altri.

 

Art. 19 - Esercizio

L'esercizio economico ha durata annuale e si chiude il 31 Dicembre di ogni anno. E' fatto obbligo di redigere e approvare annualmente un rendiconto economico e finanziario.

 

Art. 20 - Patrimonio

In caso di scioglimento della Società, l'intero patrimonio valutato dai Revisori dei conti congiuntamente al consiglio Direttivo, verrà devoluto a discrezione dell'Assemblea ad altra Società sportiva oppure alla Federazione Italiana Tiro con l'Arco.

 

Registrato in data 18 Dicembre 1998



  1. Associazione Sportiva Dilettantistica, così modificata in data 20 Settembre 2005 in attuazione di quanto previsto dall' Art. 90 L. 286/2002 e integrato dalla L. 128/2004.
  2. Arrotondamento a € 25,00 (venticinque/00)